Il mondo dell’hairstyle è fortemente competitivo, lo sappiamo molto bene.

Trovare il modo di distinguersi e rimanere nella mente del cliente diventa sempre più difficile… ma non impossibile!

Quante volta hai sentito dire che è fondamentale creare un’esperienza di qualità nel tuo salone?
Tranquillo….non stiamo per ripeterti le stesse cose che leggi, ormai, un po’ ovunque.

Oggi ci soffermiamo su tre elementi fondamentali, empatia, ascolto e gestione lamentele, per connettersi al cliente e costruire un legame solido e duraturo.

Sei pronto?
Mettiti comodo e goditi la lettura.

Comunicare col cliente, quanto può essere difficile?

Quando un cliente si siede sulla tua poltrona, desidera sentirsi accolto e compreso.

L’empatia ti permette di mettersi nei suoi panni, di comprendere la comunicazione non verbale, le sue preoccupazioni e i suoi desideri.
Il vantaggio?

Creare un legame di fiducia e uno spazio sicuro in cui sarà più semplice “abbandonarsi” e apprezzare il tuo processo creativo.

Ora immaginiamo una telefonata comune nei nostri saloni…

Salone 1

“Ehm, sì un attimo…
non so se quell’orario è disponibile. La richiamo tra poco”.

Salone 2

“Certo signora. La aspettiamo in salone domani alle 17.00,
Solita poltrona, quella che piace a lei”.

La comunicazione inizia dal momento in cui il cliente chiama per prenotare l’appuntamento

La differenza tra le due risposte è lampante.

Rispondere in maniera chiara e puntuale, avere un tono di voce rassicurante e disponibile è il primo passo per iniziare a disegnare nella mente del cliente l’esperienza che vivrà in salone.

Ecco che entra in gioco l’ascolto attivo.

Questo processo inizia dal primo touchpoint, l’appuntamento al telefono: quando un cliente parla, è importante ascoltarlo attentamente, cercando di capire non solo le sue parole, ma anche i suoi bisogni e le sue emozioni.

E le lamentele?

Ma io sono bravissimo, non si lamenta nessuno…
Lo sappiamo, ma le lamentele sono un aspetto che non devi sottovalutare
La gestione del cliente include anche la gestione degli imprevisti e delle lamentele.
Ti facciamo un esempio…
Se il cliente arriva in ritardo, devi essere in grado di gestire la situazione in modo professionale e trovare il miglior modo per ovviare al contrattempo, tranquillizzando il cliente e mettendolo a suo agio.

Se, invece, vieni criticato per un servizio svolto…
Cerca di capire il perché dell’eventuale disservizio, assumi, sempre, un atteggiamento di apertura e ascolto per trovare una soluzione al malcontento del cliente.

Quindi…


La comunicazione off del salone è meno semplice di quel che pensiamo, ci vuole visione e metodo ma… no problem!

Il 18 e il 19 Giugno, a Roma, Silvia Pierfederici, direttrice di Parrucchiere Rockstar, ci parlerà della centralità della comunicazione e della gestione clienti.

Resta connesso, per scoprire in anteprima, gli aspetti fondamentali per un “Ricevimento da Rockstar”.

Chiara